logo


TEATRO VALDOCA
MARIANGELA GUALTIERI
Privacy e cookie policy



LABORATORI/FORMAZIONE

linea

TORNARE AL CUORE
laboratorio
CIÒ CHE CI RENDE UMANI

Per il 2015 il Teatro Valdoca propone quattro laboratori residenziali per selezionare un gruppo di lavoro in vista di un nuovo progetto autunnale



(credits: © Maurizio Buscarino)

direzione Cesare Ronconi
parole Mariangela Gualtieri
movimento Lucia Palladino



DOVE E QUANDO
linea

Gubbio, presso Centro Teatrale Umbro
All’interno dell’VIII edizione del festival “Di umanità, si tratta”
primo laboratorio
27 giugno/1 luglio 2015
secondo laboratorio
4/8 luglio 2015
per attori performer e danzatori

Venezia Mestre, all'interno di due Forti del campo trincerato
terzo laboratorio
14/18 luglio 2015 Forte Mezzacapo; per attori performer e danzatori
quarto laboratorio
20/24 luglio 2015 Forte Marghera; per danzatori e musicisti
esito performativo dei due laboratori congiunti
26 luglio, Forte Marghera


TEMI DEL LAVORO
linea

parola/ascolto poetico
1) potenza acustica della parola
2) partire dal silenzio e tornare ad esso
3) il verso come struttura ritmica e poetica

corpo/movimento
1) esercitare il corpo all’abbraccio e all’ascolto
2) perfezionare la fluidità delle sequenze ritmiche di movimento
3) percepire il suono nello spazio in cui si agisce
4) sentire l’assenza
5) ascoltare ciò che vive tra le cose e le persone

testi del lavoro
poesie d’amore


GIURAMENTI

linea

Da me la sola passione
puoi imparare.
Dal mondo impara
tutto l’arco del sole
e lo splendore
la grandezza dei gesti
in che consiste crescere,
finire.
Impara dalle madri
il silenzio provvido, gentile,
dalle tombe la morte,
e dal morire ogni giorno
l’esame impara a svolgere.
Medita quando l’ombra
ti cade d’ogni sera sulla fronte:
è passato, mio amore,
un altro giorno

Giovanni Testori Opere Bompiani

L’amore è il nome della fine infinita quando segue la logica del buon infinito. In esso il compimento non consiste nella produzione, ma, in un certo senso, nella riproduzione, nella ripetizione, o meglio nella ripetizione insistente di un incommensurabile: l’amore, appunto, come assegnazione (attribuzione, attestazione, dichiarazione, creazione: sarebbe necessario analizzare tutte queste modalità) di un valore assoluto - addirittura, in un certo senso, quasi senza “valore”, o meglio valutabile come “non valutabile”.

Jean-Luc Nancy L’amore, dopodomani da Prendere la parola, Moretti & Vitali

“Il bello è lo splendore del vero”: questa formula, sempre attribuita a Platone, così alla lettera non compare da nessuna parte nella sua opera (neppure in Plotino, al quale pure talvolta la si attribuisce), ma dice una cosa giusta. Il bello è l’esplosione di cui brilla il vero eccedendo così la sua verità.

Jean-Luc Nancy L’amore, dopodomani da Prendere la parola, Moretti & Vitali

Qualunque lingua si usi in poesia, è una lingua che cela un segreto, in quanto entra in rapporto con un ritmo intraducibile. Ma nella poesia si realizza anche una ricomposizione tra un suono che cela un mistero e la comunicazione linguistica.

Brunella Antomarini La preistoria acustica della poesia Aragno


INFORMAZIONI

linea

candidature

Gli interessati dovranno inviare via email (con oggetto: candidatura + laboratorio prescelto)

primo e secondo laboratorio: la mail dovrà pervenire all’indirizzo info@centroteatraleumbro.it entro e non oltre il 7 giugno 2015, specificando a quale dei due laboratori si intende iscriversi.
In base ai CV ricevuti Cesare Ronconi selezionerà i 16 partecipanti per ogni sessione. L’esito della selezione, con le modalità per formalizzarla, saranno comunicati ai candidati entro il 15 giugno 2015.
Info: tel. 075 9258072 cell. 338 9788533 / www.centroteatraleumbro.it

terzo e quarto laboratorio: la mail dovrà pervenire all’indirizzo info@liveartscultures.org entro e non oltre il 14 giugno 2015, specificando a quale dei due laboratori si intende iscriversi. In base ai CV ricevuti Cesare Ronconi selezionerà i 15 partecipanti per ogni sessione. L’esito della selezione, con le modalità per formalizzarla, saranno comunicati ai candidati entro il 22 giugno 2015.
Info: tel. 347 7447845 (Marianna Andrigo); www.liveartscultures.org


Cesare Ronconi / Teatro Valdoca
Nasce nel 1983 a Cesena dal sodalizio fra il regista Cesare Ronconi e la drammaturga e poeta Mariangela Gualtieri e da allora persegue con rigore e raffinatezza una ricerca a ridosso della parola poetica e del lavoro d’attore, creando grandi produzioni corali, o concentrandosi sul lavoro di pochi interpreti, in una scrittura scenica che fonde danza, arti visive e musica dal vivo. La scrittura registica di Cesare Ronconi ha due elementi fondanti: l’attore, inteso come corpo glorioso e fonte prima di ispirazione, e il verso poetico affidato a Mariangela Gualtieri. Il ruolo centrale dell’attore porta in primo piano il magistero pedagogico di Ronconi, che per ogni spettacolo forma gli interpreti, portando così a maturità professionale molti giovani esordienti.